i racconti di Guglielmo Rispoli / 2008

Sara e Valentina….. donne per sempre – 002

 

 

 

Fu così che Valentina iniziò la sua vita sull’isola, la vita di bambina  con i capelli ricci e neri, la bimba che saltava sugli scogli e che non aveva paura del mare e tanto meno dell’acqua.

L’acqua….

"ramascià turnièl" il grido di Valentina all’acqua e con l’acqua.

Valentina adorava l’acqua del mare e, tutte le volte che poteva, scendeva sulla spiaggia più grande per camminare a piedi scalzi scavando con i piedini nella sabbia nera fittissima e finissima…. Quei piedi lasciavano le impronte di una storia giovane e di un’energia intensa… quella della vita.

Quando la mamma la sgridava, Valentina sorrideva; se il papà russava addormentandosi tra le scale vicino casa, Valentina sorrideva.

Quando la nonna impastava acqua e farina lei soffiava sulla farina e poi scappava e rideva….

Sorrideva sul cuore della gente.

Rideva nella luce del sole e tra il rumore delle onde.

Rideva Valentina anche perchè non sapeva dove l’avrebbe portata la sua lunga ed intensa vita

 "ramascià turnièl"

"ramascià turnièl"

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Racconti scritti da Guglielmo Rispoli. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...